Postato il da Langify Support

Hai sempre desiderato una sciarpa o un maglione di cashmere perché conosci il prestigio di questo materiale e le sue qualità, ma forse quello che non sai è che questa pregiata fibra è limitata in natura e a lungo andare rischia di esaurirsi, anche per questo motivo il suo prezzo è elevato.

Il mondo della moda da qualche anno ha iniziato a pensare ad una soluzione che permette di non danneggiare l’ambiente naturale dove viene prodotto: il cashmere rigenerato.

Che cos’è il cashmere rigenerato

Rigenerare il cashmere vuol dire prendere scarti di produzione e vecchi indumenti in cashmere e sottoporli ad un nuovo processo di lavorazione per ottenere rocche di filato rigenerato con cui realizzare nuovi prodotti.

Questo è un modello produttivo sostenibile, che abbraccia i principi dell’economia e della moda circolare e consente di ottenere del cashmere di qualità con poco impatto sull’ambiente.

Buone pratiche di sostenibilità

Si possono adottare tutta una serie di accorgimenti per produrre in modo sostenibile: acquistare il cashmere dai produttori locali, piccole e medie aziende del territorio in grado di fornire filato di qualità e 100% Made in Italy, oppure limitare la produzione a quanto realmente necessario, facendo una stima di vendita in base agli ordini ricevuti mensilmente. Un sistema di questo tipo consente di gestire meglio le risorse ed evitare di generare prodotti che rimarrebbero invenduti.

Il vantaggio non è solo per le aziende o per l’ambiente, ma anche per il cliente, che potrà contare su prezzi convenienti e costanti tutto l’anno e prodotti di qualità appena realizzati.

Che cosa aspetti? Visita il nostro store e scopri la nuova collezione in cashmere rigenerato!